Il Campodarsego domani nella tana dell’Este, Fonti: “Rimaniamo aggrappati alla vetta, i conti si fanno alla fine”

Dopo due pareggi, contro Calvi Noale e Mantova, che per il momento hanno permesso alla Vecomp di prendere un minimo margine di due punti di vantaggio, domani alle 15 il Campodarsego torna in campo al “Nuovo Stadio” per l’ultimo derby dell’anno, quello in casa dell’Este. Una gara di fondamentale importanza, che arriva a tre giorni dalla semifinale di andata di Coppa Italia Serie D che mercoledì alle 15 vedrà i biancorossi di scena in casa del Crema: senza fare calcoli di circostanza, il Campodarsego se la gioca su entrambi i fronti. Queste le dichiarazioni alla vigilia del derby del tecnico, Gianfranco Fonti.

Sul momento della squadra: “Gli ultimi due risultati ci hanno fatto perdere momentaneamente la vetta, dobbiamo essere bravi a rimanere agganciati alla Virtus Verona ed è importante non perdere il contatto. Mentalmente dobbiamo capire che il traguardo si taglia solo all’ultima giornata, non adesso, ma per provarci dobbiamo essere lì. Ci siamo rimasti tutto l’anno, ora che il tempo stringe dobbiamo essere ancora più bravi, e questa è propriamente una questione mentale”.
Sulla gara col Mantova: “Abbiamo giocato contro una delle squadre più forti del campionato, e in parte abbiamo anche imposto il nostro modo di fare gioco, anche se non sempre come avremmo voluto. Siamo una squadra brillante, che gioca con ritmi alti, e al Martelli non ci siamo riusciti del tutto, vuoi perchè era la seconda gara in tre giorni, vuoi perchè l’avversario era molto abbottonato. Abbiamo perso due punti, ma ci siamo lasciati dietro una gara difficile, non perdere è stato molto importante. Ora dobbiamo continuare a tenere il ritmo”.
Sull’avversario: “L’Este non è sicuramente una squadra che gioca abbottonata, ma è comunque la seconda miglior difesa del torneo, pur avendo attaccanti di assoluto valore. Florindo ha capacità e possibilità di cambiare i suoi offensivi, che valgono anche una categoria superiore. Dobbiamo affrontarla nella maniera giusta: sono una squadra che ha grande potenzionale offensivo e a cui è difficile far gol, srervirà grande attenzione in tutti i reparti. La loro grande forza è proprio l’essere squadra”.
Sulla squadra: “Colman Castro sta recuperando, ma bisogna riconoscere a Marcolini di star dimostrando quale sia il suo valore, anche in un ruolo non suo: ci si è calato bene, portando la sua esperienza, e io credo che sia importante che la squadra, in questo momento, sia pronta ad affrontare qualsiasi tipo di situazione. Sono sicuro che a Este faremo una buonissima partita, dando fondo a tutte le nostre energie”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien