La vigilia del big-match di Arzignano, Fonti: “Loro provano il sorpasso, noi non vogliamo essere da meno”.

Dopo cinque vittorie di fila, che l’hanno riportato al primo posto al pari della Vecomp, il Campodarsego domani è atteso dal primo big-match della stagione. Si gioca ad Arzignano, alle 14.30, la sfida di cartello della 12.ma gironata di Serie D: i biancorossi, primi nel girone C, affrontano i vicentini, che inseguono a due soli punti di distanza, e che proveranno a fare lo sgambetto a Radrezza e compagni che arrivano in condizioni psicologiche ottimali. Queste le dichiarazioni del tecnico biancorosso, Gianfranco Fonti, alla vigilia del match.

Sulla partita: “Ogni gara è una prova di maturità per noi, ma questa, in particolare, assume un’importanza superiore. Domani, ad Arzignano, contro una squadra costruita per vincere, l’importanza della prova raddoppia, ma l’abbiamo preparata bene e credo che i ragazzi siano consapevoli del significato di questo match. Una partita importante, ma non fondamentale: cercheremo di fare la giusta gara, ma il campionato non finisce domani”.
Sui significati del match: “L’Arzignano, che domenica non è riuscito a fare i tre punti, metterà qualcosa in più del solito, anche perché affronta un Campodarsego che viene da un filotto importante di successi e spera nella possibilità di scavalcarci in classifica. Per quanto ci riguarda, però, diventa importante capire quanto grande sarà la loro rabbia e dovremo averne altrettanta: non vogliamo essere superati, vogliamo affrontarli col piglio giusto e continuare il nostro momento positivo”.
Sull’avversario: “L’Arzignano ha, sulla carta, una rosa per vincere il campionato. Hanno frecce in tutti i reparti, sarebbe superfluo nominarle perché davvero possono contare su elementi di assoluto valore. Hanno una mentalità offensiva, per noi sarà un confronto importante e vogliamo dimostrare di essere all’altezza della situazione”.
Sulla rosa: “Ho visto bene la squadra questa settimana, nell’aria si sente l’importanza della partita e confido in una prova importante, nelle capacità che hanno dimostrato nelle ultime uscite. Nel complesso i ragazzi stanno bene, l’unico dubbio è Sanavia che in allenamento ha preso una botta al ginocchio: vedremo se riusciremo a recuperarlo, ho avvertito la sua grande voglia di essere del match e confido che possa farcela”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien