“Una rimonta che è merito dell’affiatamento della squadra”: parola di Presidente

Il presidente del Campodarsego, Daniele Pagin, parla dalle colonne del mattino di Padova analizzando il felice momento della sua squadra, che con le ultime cinque vittorie di fila è riuscita a rosicchiare ben sette punti alla Vecomp raggiungendo i veronesi in vetta alla classifica del girone C. Queste le sue parole.

«Ora il Campodarsego occupa le posizioni di classifica che gli competono», afferma il patron Daniele Pagin. «Del resto una squadra come la nostra al sesto o all’ottavo posto non si poteva vedere. Ora sono contento perché in una settimana, considerando il turno infrasettimanale, sono arrivati nove punti. Le ultime tre sfide, in particolare, sono state fondamentali per la rimonta sulla Virtus Vecomp».
Nel “Campo” è cambiato soprattutto l’atteggiamento. Insomma, meno eccessi di autostima, se così si potevano chiamare, e più cattiveria agonistica. «Dopo essere retrocesso in Promozione (nella stagione 2011-2012, ndr) con una squadra fortissima, almeno sulla carta, stavo iniziando a farmi qualche domanda sui sacrifici fatti per allestire una rosa del genere», confessa Pagin. «Quando, però, andavo al campo d’allenamento vedevo grande impegno, tanto lavoro e me ne andavo a casa tranquillo. Si trattava soltanto di metterci più testa e grinta, anche perché avevo e ho a che fare con giocatori intelligenti, che sanno di fare parte di un gruppo che può raggiungere traguardi prestigiosi». «E poi», aggiunge il presidente biancorosso, «c’è grande affiatamento. Faccio un esempio: domenica scorsa un giocatore ha pagato la pizza a tutti, proprio perché ci teneva a vivere un momento di convivialità con i compagni».
Le prossime partite – è inutile negarlo – saranno decisive. Ad attendere i “Gabbiani” ci saranno infatti nel’ordine e in tre domeniche Arzignano (in trasferta), Mantova ed Este (entrambe fra le mura amiche). «Affronteremo tre squadre molto attrezzate. Ci saranno degli alti e bassi: magari per una giornata non saremo più primi, o magari ci confermeremo come la squadra da battere. I ragazzi, però, daranno il massimo. Ne sono sicuro».

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien