Il Campodarsego attende la Liventina, Fonti: “Momento buono, adesso il difficile diventa confermarlo”

Il poker di vittorie ha riportato il Campodarsego nel folto treno delle prime della classe. Domani, alle 14.30,m i biancorossi al “Gabbiano” attendo la visita della Liventina per provare ad allungare il buon momento. Se da un lato la squadra di Fonti viaggia sulle ali dell’entusiasmo, infatti, la formazione trevigiana è scivolata in un piccolo momento di crisi, e ora si trova in piena zona playout. Ma questo non dev’essere un presupposto favorevole: non bisognerà abbassare la guardia, e affrontare l’avversario come avvenuto mercoledì a Noale. Queste le dichiarazioni del tecnico, Gianfranco Fonti, alla vigilia della sfida.

Sul momento della squadra: “Sicuramente siamo in un buon momento, la strada è quella giusta e adesso diventa ancora più importante mantenere la giusta mentalità. Qui i ragazzi devono essere pronti: nel corso di un campionato ci possono essere periodi più o meno positivi, ma quello che conta veramente è dare continuità ad un percorso come quello che stiamo percorrendo nelle ultime settimane. Il nostro non dev’essere un periodo passeggero, e per allungarlo ci serve una grande mentalità: ogni domenica sarà la prova del nove”.
Sull’avversario: “La Liventina è una squadra che sta attraversando un momento di difficoltà, ma all’inizio della stagione hanno ottenuto ottimi risultati, a di recente sono stati capaci di rimontare due gol di svantaggio a Mantova: è il segno che, al di là della classifica, un potenziale ce l’hanno. Noi siamo cresciuti, stiamo meglio e dobbiamo credere nelle nostre possibilità: troveremo un avversario che vorrà tirarsi fuori dalle sabbie mobili, sarà una partita durissima e confido che venga affrontata come quella con la Calvi Noale”.
Sul calendario: “Una gara importante, che ci conduce alla sfida di domenica prossima ad Arzignano. Ma io sono abituato a pensare ad una gara alla volta, e sarà molto importante innanzitutto fare bene quella di domani”.
Sulla squadra: “Marcolini non ci sarà, non avremo nemmeno Menale che ha lavorato poco in settimana e andrà con la Juniores, e ovviamente Cazzaro e Beccaro alle prese con i rispettivi infortuni. Per il resto sono tutti disponibili”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien