Il Campodarsego nella tana del Delta Rovigo, Fonti: “Fiducia e ottimismo dopo la vittoria di domenica”

Dopo la rotonda vittoria sull’Abano, il Campodarsego domani alle 15 è di scena a Porto Tolle: contro il Delta Rovigo i biancorossi, seguiti dal pullman di tifosi che partirà domani mattina da Reschigliano, cercano di dare seguito al successo di sei giorni fa, recuperano Colman dopo la squalifica ma non possono ancora contare sul rientro di Marcolini. Queste le dichiarazioni del tecnico, Gianfranco Fonti, alla vigilia del match.

Sul momento della squadra: “La prestazione domenica c’è stata, ma se vogliamo arrivare a poter dire di esserci rialzati del tutto dobbiamo dare continuità al successo sull’Abano. Quella di Porto Tolle può essere una gara molto indicativa, in questo senso: ci sono tutti i presupposti per venir fuori dal momento buio che abbiamo attraversato, ma ci vorrà tanta serenità e dovremo affrontare la gara nella maniera giusta”.
Sulla settimana di lavoro: “Una buona settimana. la squadra si è allenata con il piglio giusto, con l’intensità e la voglia di dare continuità a quello che è stato fatto domenica. Attendiamo con fiducia e ottimismo questo nuovo impegno”.
Sul Delta Rovigo: “Sono una ottima squadra, formata da giocatori importanti: Fissore ha militato in Serie A, Pasi è un mediano di grande qualità, e davanti ci sono attaccanti di valore come Alessandro e Andreetto. Una squadra che ha dei valori importanti, noi dovremo essere molto bravi a impedire loro di fare le cose come vorrebbero”.
Sull’interpretazione della gara: “Il Campodarsego dovrà essere molto attento, lavorare molto sulla concentrazione e non lasciare possibilità al Delta, per poi colpire con i mezzi che ha a disposizione. La qualità dei nostri singoli può permetterci di ricreare le situazioni pericolose di domenica scorsa, che avevamo avuto comunque costruito contro Belluno e Vecomp”.
Sugli attaccanti: “Speriamo che Aliù e Kabine si siano definitivamente sbloccati, adesso attendiamo anche Pietribiasi, Michelotto e Nalesso: abbiamo tante frecce al nostro arco, e dobbiamo metterle in condizione di far male nel migliore dei modi. Mi auguro che domenica possa essere il momento buono anche per loro, detto che il risultato rimane comunque l’obiettivo principale”.
Sulla squadra: “Ci manca solo Marcolini, che non sta ancora bene e non è convocato. Per il resto, a parte il lungodegente Flauto, sono tutti a disposizione”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien