Domani al “Gabbiano” arriva l’Altovicentino: il Campodarsego vuole blindare il terzo posto nel girone

Reduce dalle due vittorie consecutive contro Union Feltre e ArzignanoChiampo, domani alle 15.00 il Campodarsego riceve al “Gabbiano” l’Altovicentino. Nel giovedì di Pasqua si gioca la 31.ma giornata, quart’ultima del girone C di Serie D. Senza Beccaro e Buson, il tecnico Masitto cerca il terzo successo di fila che permetterebbe ai biancorossi, nel caso in cui la Virtus Vecomp (attardata di otto lunghezze) non vincesse contro l’Arzignano, di assicurarsi matematicamente il terzo posto nel girone. Queste le sue dichiarazioni alla vigilia della sfida contro i vicentini.

Sulla classifica: “Il terzo posto è il nostro secondo obiettivo da raggiungere, il più vicino. Consolidare il terzo posto in questo girone vuol dire aver fatto qualcosa di importante, ed è bello che la squadra lo percepisca attraverso il lavoro, senza mai mollare: va dato atto ai giocatori che tutti i giorni io chieda sempre di essere al top, pretenda da tutti impegno e sacrificio: lo stanno facendo”.
Sugli ultimi risultati: “Il dato che mi piace di più è che domenica non si sia preso gol, e ci metto in mezzo anche l’amichevole con la Primavera della Spal. L’applicazione in fase difensiva di tutti giova all’intera squadra, anche perché davanti abbiamo poi giocatori in grado di inventare la giocata risolutiva. Soprattutto ora, in una fase in cui ogni gara vale doppio, sono soddisfatto del recente rendimento”.
Sul momento di forma: “Siamo in una fase positiva. Anche a Este non ci eravamo espressi male, prima del tonfo con la Pievigina c’erano stati buoni segnali anche contro il Legnago, ma è chiaro che in questo momento stiamo bene di testa e di gambe. Fisicamente nelle ultime gare abbiamo sempre fatto ottimi secondi tempi, e se proviamo a vincere le gare fino all’ultimo, come contro Feltre e Arzignano, questo è un ottimo segnale. Le vittorie, poi, aiutano sempre”.
Sull’avversario: “Non sono orientato all’avversario, ma sulla mia squadra. Mi aspetto una prova di maturità da parte loro: nel corso della stagione abbiamo “toppato” in casa con la Pievigina, e prima ancora col Tamai e col Vigasio. Spero che la squadra adesso faccia un passo avanti, in particolare sotto l’aspetto dell’approccio alla gara. Per l’Altovicentino sarà quasi una finale, perchè lottano per salvarsi, per noi deve esserlo ugualmente per il nostro obiettivo”.
Sulla squadra: “Abbiamo Buson infortunato, mentre Beccaro è squalificato, ma per il resto abbiamo tutti a disposizione”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien